XXVI Campionato Regionale FIN 2011

Napoli, piscina Scandone, 5 e 12 febbraio; Caserta, Stadio del nuoto, 6 e 13 febbraio

 

L'impegno, la lungimiranza, la virtù organizzativa del Comitato Campano e del suo responsabile master, Carlo Ferraioli, risaltano nel Campionato Regionale più ricco di sempre: nel bando, pubblicato quest'anno con congruo anticipo, precedendo le altre regioni, sono previste tutte le gare (anche le distanze speciali), distribuite in 4 giornate e 6 sessioni, che vengono svolte alla perfezione.

All'alba dell'ultimo giorno di gare il C.C.N. è ancora al terzo posto nella classifica a squadre, segno di qualità e valore dinanzi a compagini avversarie che sovrastano di 2 e 3 volte per numero quella giallorossa. Sabato 13, allo Stadio del Nuoto di Caserta, sono rimasti solo in due nella (scarna) lista degli atleti della Canottieri: si chiude in bellezza perché i maestri della rana si dimostrano imbattibili. Lo Zar Pietro Daniele vince nella categoria M50 i  200 in 3'08"73, i 50 in 38"71; tra gli M60 Massimo Lombardi si impone nei 200 con 3'45"50. Non può bastare a conservare il podio, come era inevitabile date le premesse; ma stavolta svelare il finale non era così importante quanto conoscere con quale tempra, coraggio, dedizione si sono battuti i 47 giallorossi presenti, e perché erano qui; mentre il valente coach Pasquale Viglione riordina con soddisfazione i risultati, occorre dunque riprendere l'ordine cronologico della Manifestazione.

DAY I. Napoli, sabato 5 febbraio. Il primo della Canottieri a scendere in acqua è il Capitano di Ponticelli Giacomo Iacomino, che nei 200 delfino porta il personale a 3'25"30, che gli vale la seconda piazza M35; non gli sfuggirà invece la vittoria nei 200 dorso con 3'18"59; tra gli M45 Pasquale Foggia arriva 4^ in 4'20"90; nei 200 dorso farà quindi 3'52"48. Nei 50 delfino la brava Melania Franzese, pur a corto di allenamento, si aggiudica il successo tra le M25 in 36"25. In questa gara si registra il dominio del superlativo Dario Modonutti, oro M45 in 29"94, e l'esordio master di Felice Riccardi, brillante secondo tra gli M25 con 31"85. Ai piedi del podio M40 Paolo Capuano (33"99), Francesco Vitobello (35"91) ed Antonio Gioia (37"53); i primi due affronteranno insieme anche i 100 rana, conclusi rispettivamente in 1'36"52 e 1'39"88. Siamo già ai 100 rana, che vedono altri due successi della formidabile formazione femminile: con classe cristallina vincono Ilaria Leonardis tra le M30 in 1'37"31, Mariarosaria Vallone tra le M55 con 1'38"71; il giorno dopo quest'ultima si aggiudicherà anche i 50 dorso con 44"87. In campo maschile Ernesto Ardia tocca al terzo posto M45 in 1'32"45 davanti a Marcello Fattore (1'38"71), sanzionato poc'anzi per falsa partenza nei 50 delfino; il primo, dopo pochi minuti, segnerà 3'21"58 nei 200 dorso. Tra gli M50 successo in 1'40"60 di un sagace Vittorio Grillo, argento poi nei 200 dorso con 4'01"80; 2^ e 3^ posto nella categoria M60 per Massimo Lombardi (1'41"51) e Nando Lignano (1'46"86). Si passa ai 200 dorso, dove Giuseppe Greco non ha rivali tra gli M25: 2'40"95 è crono già eccellente. Argento M30 per Paolo Ranieri in 2'56"78, bronzo M40 per Alessandro Borrelli con 3'55"79; tra gli M45 Alessandro Fattore, reduce da un 36"51 nei 50 delfino, conquista un insperato argento grazie ad un'oculata condotta di gara che gli permette di chiudere in  3'19"95.

DAY II. Caserta, domenica 6 febbraio. Protagonista della mattina è Claudia Cinquegrana, splendida nell'interpretazione dei misti: 7'22"43 nei 400 e 3'34"21 nei 200 significano una duplice medaglia d'argento M40 ed un coraggio speciale. Dal febbraio 2000 Roberta Murano non perde una gara ai Regionali: stavolta si appropria degli ori M50 nei 400 misti con 7'51"54 e nei 100 sl con 1'26"93. Di poco fuori dal podio M25 dei 400 misti Marcello Niola (6'37"53), che però il giorno prima, era salito sul secondo gradino nei 100 rana con 1'28"18. Gian Nicola De Simone è oro M45 nei 400 misti con 6'18"32, argento nei 200 in  2'55"78. Nei 50 dorso secondo posto M40 per Alfredo Palombo Pandolfo (41"72) davanti ad un indomito Giulio Craus (44"17), che completerà i 100 sl con 1'21"10 e gli occhialini al collo. I 100 sl sono evocativi per il sempiterno Fofò Buonocore, oro M75 in 1'34"67. Una sana rivalità competitiva favorisce la conquista delle prime 2 posizioni M45 da parte del C.C.N.; vince Aldo Forquet in 1'05"67, piazza d'onore per Maurizio Avallone (1'07"43), che, senza pausa, affronta i 200 misti: bronzo in 3'00"39. Tra gli M55 Mauro Morino, che il giorno prima aveva segnato 1'52"07 sui 100 rana, chiude in 1'23"20. Interessante debutto master per Michelangelo Corsaro, due volte 4° tra gli M25, ora con 1'09"88, il giorno seguente con 30"02 sui 50. Sfortunatissimo il ritorno alle gare dopo 7 anni di Giuseppe De Rosa, squalificato nei 200 misti M50 per virata irregolare.

Negli 800 stile, in programma il pomeriggio, prova super di Giuseppe Greco, che frantuma il personale ed abbassa il record sociale a 10'44"46 (oro M25). Luciana Morgera, reduce dalla vittoria della mattinata sui 50 dorso M65 (1'07"68), conquista un altro oro con 17'51"63.

DAY III.  Napoli sabato 12 febbraio.  Apertura con i 400 sl: Federica Fasano, ancora non al top della forma, è oro tra le M35 con 5'47"95; il bis arriva sulla distanza dimezzata in 2'44"11. Sceglie le medesime gare Serena D'Ambrosio, sui blocchi appena otto mesi dopo il parto: per lei ci sono due bronzi con 6'55"31 e 3'12"94. La squadra femminile continua a mietere onori: Ilaria Leonardis è prima nei 50 sl M30 in 33"61; Claudia Ciardulli scalda il motore con i 50 (argento M40 in 36"79), poi vince un 200 nuotato con testa e disciplina in 2'56"02 (passaggio: 1'24"40); due ottimi secondi posti M30 per Marica Oliviero nei 100 dorso con 1'37"60 e nei 50 sl (37"75). Oggi Massimo Knight tocca quota 20 partecipazioni ai Regionali: conquista l'argento nei 400 sl M45 con 5'39"98 ed il bronzo nei 100 dorso con 1'31"92. Quest'ultima è la specialità di Paolo Ranieri, che regola tutti gli avversari M30 in 1'21"39; Alessandro Micillo termina in 1'39"99 dopo il 39"61 sui 50 sl. Paola Somma, reduce da un serio infortunio, fornisce il suo entusiastico contributo nuotando 50 sl e 100 dorso. Nella gara più veloce passerella per Fofò Buonocore, inevitabile primo tra gli M75 con 38". A proposito di grandi, Dario Modonutti è argento M45 con 27"33. salgono quindi sui blocchi Massimiliano Riso, che registra 31"15, ed Annibale Bovenzi, 31"37, ad un nulla dal giro medaglie qui come nei 100 dorso (1'37"12). Molto positivo il debutto in vasca di Bruno Velonà (34"18), che ottiene un encomiabile bronzo nei 200 sl M35 in 2'54"53. Per un'inezia vengono invece squalificati Felice Riccardi (29"44) ed Antonio Gioia (31"12). Davide De Sanctis assaggia l'acqua e prova le turbine: 28"93 porta l'argento M35; poi vince alla grande i 100 dorso con un ragguardevole 1'20"88: il tempo cancella il precedente primato sociale di Luciano Velotto risalente all'89. Achille De Torres aggancia la seconda piazza nei 100 dorso M60 (2'03"69). Nei 200 sl importante secondo posto M40 di Antonio Actis, al personale con  2'31"77, mentre nell'ultima batteria Aldo Forquet segna 2'27"28, bronzo M45. Ancora una volta, però, la storia dell'anno è quella di Giacomo Solfanelli, di cui gli albi registreranno due strepitosi ori nel crawl: con 27"85 nei 50, con 2'19"52 nei 200 (passaggio: 1'07"69). A noi piace però ricordare il posto speciale che l'Amicizia riveste per gli uomini di valore: quella che ti spinge a nuotare in solitudine a Milano pur di rimanere di fede giallorossa, o ti fa prendere aereo e treno per stare assieme ai compagni di squadra nell'appuntamento più importante. Il pranzo del dopo gara con Jack è ormai una tradizione irrinunciabile per i ragazzi del C.C.N. Come l'anno scorso; come l'anno prossimo.

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

 

IV Memorial Raffaele Russo

Ponticelli, 2 e 3 aprile 2011

 

Raccoglie sempre affetto ed entusiasmo sinceri il Memorial Russo, che si conferma ogni anno l'appuntamento della stagione per i master campani; l'atmosfera rilassata, l'organizzazione capillare, la qualità della piscina, lo spirito di atleti e partecipanti lo rendono un incontro tra vecchi amici, quelli che non perderesti mai e che, quando finiscono, ti lasciano dentro una sensazione profonda che speri di rinnovare presto.

Nei 200 sl brilla Aldo Forquet , 2° M45 grazie ad un eccellente 2'19"70; con 2'28"!0 Antonio Actis vince tra gli M40; Davide De Sanctis fa 2'28"50, Ernesto Ardia 2'44"80, Luigi Cordova 2'46"70.  Sta riscoprendo la sua forma Serena D'Ambrosio, argento sui 200 sl M35 in 3'05"70, oro nei 100 rana in 1'51"60. Nei 50 delfino Maurizio Avallone si impone tra gli M45 con 22"10 davanti ad Aldo Forquet (33"40); Massimiliano Riso arpiona l'oro tra gli M35 con 33"20, Paolo Ranieri è argento tra gli M30 in 32"00, Francesco Vitobello bronzo M40 con 35"80. Nei 100 rana Gian Nicola De Simone (1'25"10) ed Ernesto Ardia (1'29"40) salgono sui primi 2 gradini del podio M45; seguono Luigi Cordova e Pasquale Foggia. Successi del C.C.N. nei 200 misti in quasi tutte le categorie: vincono Marcello Niola tra gli M25 (2'55"30), Paolo Ranieri negli M30 con un ottimo 2'45"90, Davide De Sancits tra gli M35 in 2'54"42, mentre Dario Modonutti con uno strepitoso 2'32"70 precede Maurizio Avallone (2'51"40) tra gli M45; piazza d'onore per Giuseppe De Rosa tra gli M50, terzo posto M35 per Giacomo Iacomino, che si aggiudicherà i 200 delfino in 3'21"50. Buoni rilievi per Francesco Vitobello (3'08"60), Gian Nicola De Simone (2'54"20) e Pasquale Foggia.

Si susseguono quindi le gare veloci. Michelangelo Corsaro segna 29"90 sui 50 sl M25, 1'06"40 sui 100; negli M45 Annibale Bovenzi è argento a stile (30"50), bronzo a dorso (40"30); Mauro Morino tocca 3° M55 a stile (34"70), ma primo a rana (45"30); dulcis in fundo gli ori di Giorgio Sorrentino tra gli M60 nella contesa più rapida (31"80), di Giuseppe De Rosa nei 50 rana M50 con 42"50. In campo femminile Rita Bavaro rientra per i 50 sl M55, chiusi in 45"00, Paola Somma è 3^ sui 50 sl, 1^ sui 50 dorso M45.

Alessendro Micillo coglie due argenti, nei 200 dorso ( 3'35"60) e nei 50 rana M45, al pari dell'amico Alessandro Fattore, 1'24"47 sui 100 misti, 39"80 nei 50 dorso M40; Lucio Cuomo si aggiudica i 200 dorso M55 (4'07"10) cui aggiunge il bronzo sui 50 rana (47"50). Altre soddisfazioni provengono dai 200 rana: l'insaziabile Dario Modonutti domina anche qui con 2'54"20; vittoria tra gli M50 con  3'05"90 per Pietro Daniele, che si ripete poi nei 100 misti (1'22"43). Marcello Niola con 3'04 si appropria dell'argento M25, mentre Achille De Torres si dedica al solo dorso: 1° nei 200, 2° sui 100 M60. 

Il proscenio finale con relativo plauso spetta ad Enzo e Iolanda Palmentieri, allo staff tutto dell'evento, agli istruttori, a Sebastiano Nasti. Lo loro opera meritoria di programmazione, preparazione, messa a punto, esecuzione non ha eguali.

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

III Trofeo Il Gabbiano

Napoli, piscina Scandone, 4 e 5 giugno 2011

 

Le inusitate capacità dei ragazzi del Gabbiano illuminano, in ambito locale e nazionale, lo scorcio finale dell'annata master 2011 con un Trofeo di splendida fattura, ricco di tutte le gare e di ogni dovizia: esempio concreto di cosa è possibile raggiungere quando si combinano programmazione e gestione, passione ed intelletto.

Dal punto di vista dei riscontri cronometrici, la prima non è una gran giornata per i ragazzi giallorossi, quasi tutti sotto le attese. Nei 100 e 200 stile Giuseppe Greco segna 1'04"64 e 2'23"95 (duplice oro M25), Aldo Forquet 1'06"57 e 2'26"64, tempi che pure consentono il primo e secondo posto M45. Dario Modonutti non si fa condizionare e domina i 200, chiudendo in 2'16"37 (passaggio: 1'03"64), miglior performance della giornata oltre che M45; l'indomani conquista un altro successo, nei 200 misti, mercé un roboante 2'38"86. Pietro Daniele prova gli 800 sl (12'10, 2° M50), ma poi soffre nei suoi 200 rana in cui riporta l'oro con un pigro 3'11"05; giornata grigia per Gian Nicola De Simone, primo nei 200 dorso M45 ma con 3'03"04, poi squalificato nei 200 rana per virata irregolare alla ... Loris Facci; altra squalifica sopraggiunge, nei 100 delfino, per Massimiliano Riso. Ancora nei 200 dorso primo posto ex aequo per Paolo Ranieri tra gli M30 con 2'51"82, per Giacomo Iacomino tra gli M35 con 3'07"82; the day after, i due si confrontano nei 400 misti, completati da Paolo in 6'11"68 (argento di categoria), da Giacomo in 6'34"58 (oro). Prima, meritatissima, vittoria per Alessandro Micillo, nei 200 rana M45 (3'42"02) pur con lo scotto di aver saltato i 200 dorso. Non si sottraggono alla pugna i veterani. Negli 800 Luciana Morgera si impone tra le M65 in 17'37", nei 200 in 4'14"27. Giorgio Sorrentino non disputava gli 800 da quando aveva 17 anni: da M60 chiude in 14'19"60; Achille De Torres si appropria dei 100 dorso M60 (2'04"45) dopo il bronzo sulla doppia distanza (4'53"99). Nando Lignano (M60) finisce i 100 sl in 1'22"42. Notazione speciale per Maurizio Tortora, in acqua a 79 anni nonostante diversi problemi fisici; consegue due medaglie, d'oro nei 200 rana, di argento nei 200 sl, ed il plauso di tutti i presenti.

Ad apertura vasca, la domenica riserva subito una sorpresa; calato nella notte il livello dell'acqua, bisogna ripristinarlo la mattina, con conseguente ritardo nell'inizio delle gare. Non ne risente Mariarosaria Vallone, sopra i 900 punti nei 50 rana, primissima  M55 con 43"82; una brillante Ilaria Leonardis vince i 50 sl in 33"87, mentre nei 50 rana con 42"67 arriva 2^ per appena un centesimo; un fastidioso infortunio dirotta Claudia Cinquegrana dalla prediletta rana ai 50 stile, in cui, senza occhialini, tocca in 39"25 tra le M40. Nella velocità del crawl Felice Riccardi segna 29"97 tra gli M25, tra gli M40 Giulio Craus 34"21 ed Alessandro Borrelli 35"23; quest'ultimo aveva gareggiato anche nei 200 stile (3'01"28). In vista degli Italiani, l'augusto Fofò Buonocore piazza 40"78 (oro M75), Mauro Morino 35"01 (bronzo M55), cui seguirà un 48"04 a rana. Maurizio Avallone affronta i 400 misti con il consueto cipiglio: il 6'32"26 gli vale l'argento M45, medaglia che bissa nei 50 delfino (34"25).

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

 

LE ALTRE MANIFESTAZIONI  F.I.N.

 

*** Napoli-Ponticelli, 05.12.2010. La stagione 2011 inizia con un pò di ritardo, ed al II Trofeo Blue Team risultano ancora pochi i tesserati della Canottieri. Come è giusto, sono le donne ad aprire le danze. Al debutto Claudia Ciardulli fa capire di che pasta è fatta vincendo i 100 sl M40 con 1'20"34; in questa gara guadagna l'oro M35 Federica Fasano in 1'14"59. Rientra in pista dopo un anno Serena D'Ambrosio, argento M35 nei 100 sl in 1'25"56, nei 50 rana in 49"21. Doppio successo per Mariarosaria Vallone, nei 100 misti M55 con 1'33"59 e nei 100 rana con 1'37"21. Mette subito le cose in chiaro anche lo Zar Pietro Daniele: per quest'anno la rana è ancora dominio suo, come dimostra appropriandosi dell'oro M50 nei 50 in 37"82 e nei 100 in 1'23"43. A segno con identica efficacia Massimo Lombardi tra gli M60: 44"11 e 1'37"52. Nei 50 rana terza piazza M55 per Mauro Morino in 47"10.  Apertura atipica per Aldo Forquet, 3° nei 100 misti M45 in 1'22"80, quarto nei 100 sl in 1'04"43; stesse scelte opera Paolo Ranieri, che tra gli M30 fa 1'15"87 e 1'06"44. Marcello Niola e Giacomo Iacomino affrontano i fatidici 200 delfino: l'uno chiude in 3'09"15, bronzo M25, il secondo si aggiudica l'oro M35 in 3'25"90; con le forze residue nuotano poi i 100 rana in 1'26"46 ed i 50 dorso in 43"97. Lucio Cuomo guadagna l'argento M55 nei 50 dorso (50"83) dopo la fatica dei 100 rana (1'50"31). Antonio Gioia segna 1'14"47 nei 100 sl.

*** Portici 29 e 30 gennaio 2011. L'avanguardia del contingente giallorosso dedica al II Trofeo Nuotatori Campani la mattinata della prima giornata. Con piglio e decisione Ilaria Leonardis, poco dopo il bronzo nei 50 dorso (41"76), vince i 200 rana M30 in 3'24"12. In questa gara consueto dominio di Pietro Daniele tra gli M50 con un probante 3'01"93; lo Zar conquista anche il suo primo oro nel crawl, aggiudicandosi i 100 in 1'10"76. Doppietta rana per il coraggioso Massimo Lombardi tra gli M60: 3'36"72 nei 200, 1'35"56 sui 100 nonostante i problemi alla spalla. Sempre nei 200 rana, medaglie di argento per Gian Nicola de Simone negli M45 (3'05"32) e, tra gli M25, per Marcello Niola (3'07"34), 3° nei 200 misti con 2'56"66; subito ai piedi del podio M40 il valente Francesco Vitobello (3'35"63), che nei 100 sl chiude in 1'12"36 precedendo al tocco Antonio Gioia (1'12"55). Siamo così alla gara più emblematica ed attesa, le 4 vasche stile: il grande Dario Modonutti, M45, con un magnifico 58"68 precede i concorrenti di ogni categoria; più tardi, aggiunge l'oro sui 50 delfino con 30" netti. Piazze d'onore per il bravo Aldo Forquet in 1'03"34; nei 50 dorso aveva segnato 38"13. Nelle medesime gare, duplice argento per l'ottimo Davide De Sanctis con 1'03"66 ed un importante 35"69 nella velocità dorso. Ernesto Ardia riporta 1'10"23 nei 100 sl, Pasquale Foggia 1'20"39; nella distanza ridotta farà quindi 34"18. In campo femminile si segnala il debutto in vasca di Vittoria Roncalli, seconda M25 in 1'15"51; argento anche per Claudia Ciardulli tra le M40 in 1'21"32, per Federica Fasano tra le M35 (1'13"05) davanti a Serena D'Ambrosio (1'21"77).

Si passa al dorso: Paolo Ranieri arriva 3° nei 100 M30 in 1'17"38, ma sui 200 il suo 2'46"97 non lascia scampo; ori preziosi anche per Achille De Torres su 100 e 200 M60, e, nel certame più lungo, per Alessandro Micillo tra gli M45 (3'39"20) e Giacomo Iacomino negli M35 (3'07"44); quest'ultimo, tenendo fede alla fama di imperturbabile stakanovista, si cimenta anche nei 200 delfino riportando il bronzo in 3'17"17. A proposito di celebrità, si confermano invincibili Mariarosaria Vallone, primissima M55 sia nei 50 rana (42"22), sia nei 100 (1'35"44), e Luciana Morgera, che si impone nei 400 sl M65 (8'34"55) e nei 100 rana (2'21"32). Roberta Murano sbaraglia la concorrenza nei 50 sl (37"74) e, per questa volta, si accontenta della piazza d'onore nei 100 rana in 1'42"61. Mauro Morino riporta il bronzo nei 50 rana M55 con 46"45, mentre nei 50 stile siglia 34"81.

*** Battipaglia, 20.03.2011. Al V Trofeo Master Balnea. si propone subito all'attenzione generale il piccolo ma combattivo gruppo del C.C.N. guidato da un imperioso Dario Modonutti, che stravince i 100 misti M45 con un fantastico 1'08"52 ed i 200 sl in un 2'12"11 altrettanto eccellente. Di pari livello tecnico le performance di Mariarosaria Vallone, imbattibile su 50 (42"94) e 100 rana (1'34"69) M55. Primato nell'accoppiata rana anche per Massimo Lombardi, che tra gli M60 segna 43"94 e 1'36"30. Confermano il loro strapotere Roberta Murano e Luciana Morgera, imponendosi nei 100 misti e stile, la prima tra le M50 con 1'37"19 e 1'22"49, la seconda tra le M65 con 2'27"98 e 2'01"59. Duplice medaglia di argento tra gli M60 per Achille De Torres nei 50 e 100 dorso (2'06"94), tra gli M30 per Paolo Ranieri, nei 100 misti (1'15"57) e nei 50 dorso (35"87). In quest'ultima gara consegue il bronzo M35 Giacomo Iacomino in 42"77 dopo l'1'28"62 nei 100 misti. Mauro Morino piazza un 34"63 sui 50 stile, poi, nei 50 rana, arriva all'oro tra gli M55 in 47"12. Marcello Niola prende il bronzo nei 100 rana M25 con 1'26"08, mentre nei 100 misti aveva fatto 1'23"67. Terzo gradino del podio M45 per Annibale Bovenzi nei 100 dorso con 1'33"14; nei 50 sl si ferma a 32"32, mentre, tra gli M25, Michelangelo Corsaro, squalificato nei 100 stile, riporta 30"12. Pasquale Foggia conclude i 100 stile M45 in 1'18"12, Alessandro Borrelli, tra gli M40, in 1'19"05; il primo aveva nuotato i 100 misti in 1'35"22, l'altro i 50 dorso (48"23).

*** Napoli-Ponticelli, 10.05.2011. I Meeting Nuoto Napoli. Cambiano le scelte ma non i risultati per Roberta Murano e Luciana Morgera: entrambe arricchiscono il loro palmares di 2 ori, questa volta nelle brevi distanze della rana e  del crawl: 47"91, 38"03 sono i crono della prima tra le M50, 1'01"72 e 55"62 per l'amica tra le M65. L'impegno di Pasquale Foggia si appunta sulle stesse gare, chiuse in 46"39 e 34"63. La sezione di Ponticelli si dedica ai 400 misti: Marcello Niola è 2° M25 in 6'26"61; eguale piazzamento per Paolo Ranieri tra gli M30 con un egregio 6'05"54, mentre Giacomo Iacomino arriva 3° M35 in 6'40"22; i tre compagni di allenamento hanno l'energia per un altra tenzone: Paolone e Giacomo sono argento nei 100 dorso in 1'14"28 e 1'29"53, Marcello segna 40"27 nei 50 rana,

*** Gallarate, 28.05.2011. XVIII Meeting Città di Gallarate. Quella di Giacomo Solfanelli è una storia a parte, che si legge già in una connotazione geografica peculiare. D'altronde, vivendo ormai a Milano, nella sua marcia di avvicinamento alla perfezione, Jack si spinge in tutta la Lombardia e nei territori limitrofi. Ad ogni tappa, però, si registra qualcosa che avanza, matura e prepara il tripudio finale: a Gallarate, il Meeting che riassume sforzi, impegno, programmazione, il 59"56 sui 100 stile vale il magnifico record sociale M40 oltre all'argento di categoria. Ma i suoi risultati sono tutti eccellenti. Il 5 marzo a Brescia prova gli 800 completandoli in 10'33"84 (argento). A Pavia, il 13 marzo, in vasca da 25, sibila in 59"37 sui 100 sl (3°), quindi fa 1'18"90 sui 100 dorso (2°). Il 10 aprile a Legnano, ancora in corta, riporta 58"83 sui 100 sl e 1'19"68 a dorso. Ritorna alla vasca olimpica, stavolta  a San Marino il 14 maggio, per ritestarsi sugli 800: 10'32"54. Così si costruì Gallarate. A Como, infine, il 5 giugno, con mentalità più rilassata, segna 5'02"10 nei 400 sl (ancora 2°) e, subito dopo, il record sociale sui 100 dorso (1'24"63).

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

 

XXVIII Campionati Italiani F.I.N.

Roma-Ostia, 20-26 giugno 2011

 

Day I e II. Come è ormai usuale, spetta alle ironwoman aprire per il C.C.N. i Campionati Italiani: Luciana Morgera conquista l'argento sui 400 sl M65 in 8'27"58, mentre sulla doppia distanza centra il bronzo con 17'07"20; sempre negli 800, Roberta Murano segna 13'26"60, tempo che le consente la 7^ posizione tra le M50.

Day III. Altro piazzamento in finale per Roberta Murano, 8^ nei 200 misti M50 in 3'41"66; risente però dello sforzo profuso e nei 200 rana chiude in 3'53"06 (10^); anche Luciana Morgera oggi non è al top, e, nella medesima gara, arriva ad un soffio dal podio M65 con 4'58"08. La lunga distanza rana è territorio dello Zar Pietro Daniele, che, appena arrivato da Napoli, si batte da par suo: il 3'05"83 lo rende 5° M50. Inizia qui le sue esibizioni la fortissima Mariarosaria Vallone, 2^ M55 in 3'40"90. Mezzo influenzato, Paolo Ranieri non vuole mancare all'appuntamento dell'anno: fa 2'50"53 nei 200 dorso M30 (10°) e 3'03"81 nei 200 delfino. E' in gran forma il compagno di allenamenti Giacomo Iacomino: si riscalda nei 200 dorso M35 con 3'07"18; poi nei 200 delfino abbassa il personale (ed il record sociale) di 16 secondi portandolo a 3'09"11, tempo che vale il 9° posto. Nei 200 dorso M45 Gian Nicola De Simone segna 2'02"79, Marcello Niola riporta  3'06"90 nei 200 misti e 3'17"73 nei 200 rana M25. Lucio Cuomo debutta agli Italiani da M55; l'emozione vale per tutti e si concreta nella squalifica sui 200 dorso; nei 200 rana arriva invece in 4'10"30.

Day IV. Apertura con i 400 misti. Paolo Ranieri riporta 6'11"86 (12° M30), Gian Nicola De Simone 6'18"22 (11° M45), Giacomo Iacomino 6'31"17, Marcello Niola 6'40"87. Nei 200 sl grande attesa per "Il Sire": Giacomo Solfanelli non delude e sigla un importante 2'16"56, grazie ad un'ultima vasca da 33"67 (meglio di lui tra gli M40 solo il vincitore). Negli M45 Aldo Forquet tocca in 2'26"43, Maurizio Avallone in 2'27"26; poco prima "Leonida" aveva ottenuto un bel 9° posto nei 100 delfino in 1'15"58. Epilogo di giornata con la mistaffetta 4 x 50 stile. In prima frazione Giacomo Solfanelli vola in 27"36, seguono i valenti Aldo Forquet (29"10), Serena D'Ambrosio (36"77) e Mariarosaria Vallone (34"18).

Day V. Stimolante sfida a distanza sui 100 sl tra principi del crawl: Giacomo Solfanelli ferma il crono a 1'00"14, 9° M40, Dario Modonutti a 1'00"80, 9° M45; quest'ultimo nel pomeriggio si diverte su un inedito 50 rana (37"73). Ancora tra gli M45, Aldo Forquet si attesta sull'1'06"77, Ernesto Ardia si tuffa nonostante l'influenza e non può far meglio di 1'15"87. Serena D'Ambrosio, impossibilitata ieri a prender parte ai 200 per l'improvviso sciopero dei treni, si cimenta nell'altra sua gara individuale, in cui segna 1'25"42 tra le M35. Ilaria Leonardis nuota i 100 in 1'17"93, poi passa alla sua rana, e nei 50 lima il personale fino a 42"40 (10^ M30). Ancora nella rana veloce, l'ottima Mariarosaria Vallone sale nuovamente sul secondo gradino del podio M55 con 42"59; il marito Mauro Morino fa 45"11 negli M55.

Day VI. Il rientro ai Nazionali di Fofò Buonocore è punteggiato dal bronzo nei 100 dorso M75 (2'00"08). In questa gara, prestazione sontuosa di Giuseppe Greco tra gli M25: 1'13"14. Tra gli M40 Antonio Gioia percorre i 50 delfino in 36"78.

Nei 100 rana una splendida Mariarosaria Vallone si appropria della terza medaglia d'argento con 1'36"42; nuovo personal-best per Ilaria Leonardis in 1'36"53. In campo maschile il sempre combattivo Nando Lignano arriva 10° M60 con 1'45"76, Mauro Morino segna 1'51"07 tra gli M55; nella categoria M45 Gian Nicola De Simone si ferma a 1'26"03, mentre Ernesto Ardia fa 1'35"32. In serata la staffetta mista categoria M240 composta da Lignano-Morino-Modonutti-Buonocore confeziona un 7° posto in 2'37"81.

Day VII. L'ultimo atto è dedicato alla velocità stile. Qui Fofò Buonocore è invincibile, e con 38"72 si afferma tra gli M75; zampata di orgoglio di Nando Lignano, 8° M60 in 33"98: la tenacia dei veterani, Campioni di un tempo epico, è il miglior esempio che questi Nazionali 2011 lasciano al contingente giallorosso. Da non dimenticare la velocità di Dario Modonutti, 27"91 tra gli M45; peccato che una forte infiammazione non gli consenta di partecipare alla staffetta, che nel crawl poteva nutrire velleità di podio. La kermesse termina con la grinta di Antonio Gioia, 31"22 tra gli M40, e Mauro Morino, 35"41 tra gli M55.  

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

GARE IN ACQUE LIBERE

- Portoferraio, 05.06.2011. I Trofeo dell'Isola d'Elba, 3,3 km.

Parte la stagione con un nome, al solito, avanti agli altri: Massimo Knight arriva terzo M45 nella impegnativa gara di apertura del circuito nazionale svolta all'Isola d'Elba in 46'53"7. Primo master assoluto in 38'46"7 il fortissimo M45 Marco Leone che spesso a Milano si allena con il nostro Giacomo Solfanelli.

- Bacoli, 12.06.2011. I Miglio marino di Torregaveta

In condizioni di moto ondoso proibitive, Giuseppe Greco è terzo master assoluto e primo di categoria (M25) in 25'42; Massimo Knight vince tra gli M45 in 25'51 davanti al coraggioso Alessandro Micillo (33'19). Marco Peluso chiude in 30'06", 4° tra gli M35.

- Vietri, 11.06.2011. XII Edizione "Le Prime perle della costiera amalfitana", 3 km.

Fa freddo in costiera e nel pomeriggio aveva pure piovuto in questo atipico giugno; ma l'acqua è una tavola quando da Cetara parte il gruppo dei nuotatori, frastagliato, anche visivamente, per via di scelte tecniche conseguenti ad uno strambo regolamento e ad una ancora incerta sua applicazione: a sleep tradizionali, slammer al ginocchio e pantaloncini alle caviglie si alternano salopette con e senza cerniere, di vecchia e nuova generazione. Prende una buona scia Giuseppe Greco, a lungo con i battistrada e primo giallorosso ad approdare a Vietri in 39'20, argento M25. Man of the match stasera è uno straordinario Francesco Vitobello, che nell'imbuto finale insidia addirittura Michele Fusco: chiude con un rilevante 40'23, 3° M40. Monopolio del C.C.N. nella classifica M45, in cui dal 1° al 4° posto troviamo Aldo Forquet (40'31), Ernesto Ardia (41'02), Massimo Knight (41'22) e Maurizio Avallone (41'44). Tra le ragazze, Ilaria Leonardis conquista un ottimo argento M30 in 47'02, a soli 4" dalla vincitrice, mentre  Serena D'Ambrosio arriva 4^ M35 in 49'04.

- Castellabate, 02.07.2011. IV Traversata del Golfo di Castellabate, 5 km.

A Castellabate, zona Lago, si tiene il Campionato Regionale di fondo 2011. Francesco Vitobello copre la distanza in 1'14"18 (argento M40), precedendo di un soffio sul traguardo il compagno di squadra Ernesto Ardia (1'14"19), che si laurea Campione Regionale M45; secondo posto di categoria per Massimo Knight in 1'15"14. Antonio Gioia chiude la faticata in 1'28"33. Pur con pochi partecipanti, il C.C.N. conquista la Coppa del 3° posto di squadra. Il giorno dopo, nella gara di mezzofondo su 3 km Claudia Ciardulli arriva prima tra tutte le donne in 53'15. In campo maschile, Nicola Agosti guida tra i flutti i suoi adepti Marco Peluso e Gianmarco Capece Minutolo: il primo fa 57'04 tra gli M35, il secondo 57'19 tra gli M30.

- Amalfi, 09.07.2011. IX Traversata Minori-Amalfi, 3 km

Spesso nel mondo master ciò che circonda l'evento diviene importante quanto e più della Manifestazione stessa, che resta perciò un pretesto, uno spunto, la ragione per vedersi. Anche la Minori-Amalfi per i giallorossi non sfugge a questa tesi: unica è la suggestione che rilascia il poter nuotare nelle acque che portano al torrione saraceno dopo la conca di Atrani, con il campanile della magnifica Cattedrale che si staglia oltre la spiaggia quasi a proseguire una linea unica dal mare allo striscione di arrivo, al fastigio arabo-normanno. Sensazioni che possono essere sublimate solo dalla ormai celebre cena a Ravello a casa dei coniugi Francesco e Bruna Vitobello. Dalla ghiaia della spiaggia dove si tiene la premiazione si passa alla terrazza affacciata sulla costiera con in mente tempi e classifiche, medaglie in mano, nuove avventure da raccontare, qualche rimpianto lasciato lì nelle onde sempre più flebili della sera; e poi c'è tanta fame, voglia di sorridere e scherzare davanti a braci di carne e spiedini di provola. La magia è completa.

Adesso si può tornare indietro e parlare della gara. Il primo dei giallorossi è, ancora una volta, il guerriero Alessandro D'Ambrosio, che chiude in 37'50, argento M25); il bronzo di categoria va a Giuseppe Greco (39'29). Dietro l'inarrivabile Marco Leone, tra gli M45 c'è Aldo Forquet, che con 39'43 precede il compagno Massimo Knight (39'51). Tra gi M40, buon 3* posto per Francesco Vitobello con 40'59. Non arrivano al podio, ma mettono in mostra le loro rinomate qualità Ernesto Ardia tra gli M45 (41'50), Antonio Gioia tra gli M40 (45'12); debutto in acque libere per Bruno Velonà, 44'31 tra gli M35 e Luca Ferraro, 44'23 tra gli under 25. In questa catehroia Marco Peluso arriva in 52'45, navigando sempre assieme al suo mentore Nicola Agosti. Tra le ragazze la prima master è Federica Fasano, trionfatrice anche delle M35 con 41'46; vittoria tra le M30 per la volitiva Ilaria Leonardis con 44"38; argento M40 per Claudia Ciardulli in 45'45. Fanno un'ottima gara assieme i coniugi Claudia Cinquegrana (3^ M40) e Giulio Craus che toccano dopo 51'00, di poco davanti all'ammirevole Serena D'Ambrosio, 51'08 tra le M35. Con grande spirito e zero allenamento affrontano l'impegno Tina Anastasio, che guadagna il 3° posto M25 in 53'14, Cesare Lama (1'06"57 tra gli M55), Francesco Galassi. Dal rilevare la presenza di Achille De Torres, Giovanni Greco, Denis Scarmozzino a tifare, consigliare, far squadra.

- Palinuro, 03.09.2011. II Trofeo Golfo di Palinuro, 2,5 e 5 km

E' l'ultima gara della stagione. Federica Fasano, con 29'41, arriva di nuovo prima tra tutte le master e tra le M35 ; 3^ di questa categoria è Serena D'Ambrosio con 34'51; successo di Claudia Ciardulli tra le M40 in 32'25. In campo maschile Francesco Vitobello guadagna l'argento M40 in 27'54, mentre negli M45 Massimo Knight vince in 27'58 davanti ad Ernesto Ardia 30'28. Dal sottolineare il debutto in acque libere di Achille De Torres, bronzo M60, e la prima gara in assoluto di Fulvio Cianciaruso tra gli M50. Nella 5 km, 1° posto per Giuseppe Greco, che, al tirar delle somme, otterrà la medaglia di bronzo nella classifica assoluta del Circuito italiano di mezzofondo.

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

La cena del nuoto master che chiude idealmente la stagione si tiene quest'anno il 20 luglio, sempre sulla splendida terrazza del Molosiglio. Come tradizione, vengono consegnati riconoscimenti ed attestati agli atleti più meritevoli e si dividono i Trofei conquistati dalla squadra durante l'anno: la Coppa del Blue Team viene assegnata a Davide De Sanctis, quella di Battipaglia (Balnaea) ad Annibale Bovenzi, alla Sezione di Ponticelli la Coppa del Gabbiano; quindi, la Coppa del Campionato di Fondo (Castellabate) va ad Antonio Gioia, a Francesco Vitobello quella di Amalfi (Mezzofondo), mentre a Serena D'Ambrosio è attribuita la targa del Campionato di fondo 2010 (1° posto). Per quest'ultimo successo vengono distribuite le medaglie celebrative ai componenti della squadra vincente; si passa poi alla consegna delle pergamene per i partecipanti ai Regionali 2011. Si festeggiano, anche qui con medaglie celebrative, i 10 anni di attività di Anna Barberio, Carmen Costagliola, Gian Nicola De Simone, Vittorio Grillo, Maurizio Tortora. Le prestigiose targhe dorate per i migliori nuotatori del 2011 sono consegnate a Luciana Morgera, Ilaria Leonardis e Mariarosaria Vallone in campo femminile, a Maurizio Tortora, Giacomo Solfanelli e Fofò Buonocore nel settore maschile. Tra i presenti all'evento ricordiamo il V. Presidente Avv. Vittorio Lemmo, il Consigliere al canottaggio Giuseppe Di Palo con il coadiutore Antonio Stozzetti, il Past President Adriano Gaito, il Presidente del Panthlon Pietro Sanguineti, il Dott. Antonio Gianni (Collegio dei probi viri), gli Avv.ti Achille De Torres, Pasquale Litterio e Bruno Del Vecchio, il Vicequestore Avv. Paola Somma, Antonella Mazzella, tanti campioni di oggi e di ieri come Nando Lignano, Alberto De Torres, Enzo Massa, oltre ai premiati. Inviano il loro messaggio augurale il Presidente Prof. Curzio Buonaiuto, il V. Presidente sportivo Dott. Franco Roberti, il Consigliere al Nuoto Avv. Paolo Trapanese, il Consigliere Segretario Notaio Dino Falconio, il Consigliere al Triathlon Dott. Alessandro Fattore, il Presidente dell'Assemblea dei soci Avv. Edoardo Sabatino.