Not for glory, nor riches, but for honour alone

(dalla dichiarazione di indipendenza della Scozia, Arbroath, 1230)

 

XXII CAMPIONATO REGIONALE di NUOTO MASTER della CAMPANIA F.I.N. 2007

 Napoli, piscina Scandone, 17 e 24 febbraio 2007

 

Day I  (sabato 17 febbraio)  

 

Prima giornata di gare dei Regionali Campani 2007 complessivamente in sordina per partecipazione e prestazioni, con una nota di merito per l'organizzazione, disponibile ed efficiente.

I ragazzi del C.C.N. riportano 12 ori, 5 argenti, 2 bronzi.

Dà subito l'esempio Maurizio Avallone, il primo a scendere in acqua, che arriva al personale sui 100 delfino con 1'15"76 (passaggio 34"92, argento M40). Nella stessa gara, eccellente il 1'24"26 di Salvatore Bavaro (oro M55); bene Ciro Cardalesi con 1'18"25 (argento M25). Nei 100 dorso è di scena il grande Carlo Siena: 1'14"96 ed inevitabile oro M55; seguono due successi di qualità ottenuti da Paolo Ranieri negli M25 con 1'20"92, e da Ernesto Ardia negli M40 con 1'30"28 (p. 44"70); argento per Pasquale Foggia negli M45 con 2'00"81, bronzo per Alfredo Palombo Pandolfo tra gli M35 con 1'32"86 davanti a Giacomo Iacomino (1'33"92).

Si passa ai 400 sl donne, dove tutti aspettano Federica Fasano ... ma lei non c'è: arriva sui blocchi all'ultimo istante, di corsa, appena in tempo per la partenza; chi le presta la cuffia, chi gli occhialini, chi si è ricordato di portarle il tesserino; però quando si tuffa nuota alla grande e domina la categoria M30 con un ottimo 5'38"87 (p. 1'17"83, 2'44"18, 4'12"58).

Nei 100 rana tiene banco il duello negli M55, che si aggiudica di un attimo Massimo Lombardi (1'39"26, p. 46"03) su Salvatore Bavaro (1'39"40): sono loro i primi due posti sul podio. Ancora sfortunato Giovanni Amati che arriva 4° M35 con 1'32"15 davanti all'esperto Catello Formisano (1'34"80); lodevole debutto, premiato dalla medaglia di bronzo M40, per Francesco Vitobello (1'40"95). Nel settore propaganda primeggia Marcello Niola con 1'32"82.

Attesissima la sfida dei 100 sl M40: Maurizio Avallone viene chiamato dai giudici ma per un'incomprensione non parte; nuota in solitudine e vince lo stesso con 1'04"37 (p. 31"01), davanti al sempre valido Aldo Forquet (3° con 1'05"78, p. 31"13); seguono Ernesto Ardia (1'10"12) e Francesco Vitobello (1'14"52). Prima di loro era scesa in acqua Serena D'Ambrosio, argento M30 con 1'24"06 (p. 39"96). 

Il proscenio di chiusura va riservato a due veterani. Andrea Gambardella, classe 1937, fu oro ai Mondiali Militari del '64: vive ad Amalfi e si allena prevalentemente a mare; alla Scandone debutta tra i master aggiudicandosi la vittoria nei 100 rana (2'05"87, p. 58"20) e nei 100 sl (1'35"38). Nelle stesse gare e nella medesima categoria M70 da segnalare i due ori di Elena Capozzi  (3'39"50 a rana, 3'39"20 a stile).

Non è ancora finita: a Roma il giorno dopo, ai Regionali del Lazio, Carlo Siena stabilisce il nuovo primato italiano sui 200 misti M55 con un superlativo 2'40"35;  il precedente record (2'42"83) apparteneva ad una leggenda del nuoto italiano e della Canottieri, Giampiero Fossati.

 

Day II  (sabato 24 febbraio)

 

I Regionali sono illuminati dal record europeo di Carlo Siena sui 200 dorso M55, chiusi in 2'39"87: è il 5° primato nazionale su 6 gare disputate quest'anno da Charly !

La giornata regala alla Canottieri una nuova stella: Tina Anastasio ferma il cronometro su un sensazionale 33"29 nei 50 delfino (argento M25), per poi stravincere i 50 sl con 31"67. Ogni commento è superfluo, bastano i tempi !

Debutto eccellente per Alessandra Calonaci, che segna 41"65 nei 50 rana M30 (oro) e 33"45 sui 50 sl (argento). Di rilievo assoluto il 2'40"58 di Federica Fasano sui 200 sl M30 (argento dietro la fuoriclasse Stefania Bracale). Brava Claudia Cinquegrana, oro nei 200 misti (3'48"96) ed argento sui 50 rana M35 (49"04).

Anche in campo maschile vengono registrati diversi record sociali di qualità. Si inizia con Giuseppe Di Palo nei 200 sl (argento M35 con 2'24"39) per proseguire con Aldo Forquet , un bolide nei 50 sl M40 (argento con 28"61). La rana di Pietro Daniele è formidabile: 36"88 nei 50 (oro M45), poi 3'06"46 nei 200, dove ingaggia un duello stellare con Giovanni De Simone, che prevale in 3'05"64. Nella stessa gara Massimo Lombardi impone i diritti della sua classe vincendo tra gli M55 con 3'35"66.

Successi meritatissimi per Paolo Ranieri sui 200 dorso M25 (2'58"91), Davide De Sanctis su 50 dorso M30 ( 37"84, poi bronzo nei 200 misti), Umberto Savarese sui 50 delfino M45 (34"82), Alessandro Fattore sui 50 dorso M40 e Gian Nicola De Simone sui 200 misti M40 (2'52"84); quest'ultimo è anche autore della prova più sfortunata: nei 50 rana, dopo uno splendido 35"40, viene squalificato per aver perso l'immobilità sul blocco prima della partenza. Medaglie di spessore per Massimo Knight, argento nei 50 delfino M40 (34"42), Ciro Cardalesi, bronzo nei 200 misti M25 (2'52"99), ed Alfredo Palombo Pandolfo, bronzo nei 50 dorso M35. Forniscono un contributo di grande orgoglio Giovanni Amati (in costante miglioramento: 2'39"28 nei 200 sl M35), Catello Formisano (bronzo nei 200 rana M35), Giacomo Iacomino ed Alessandro Borrelli assieme ai debuttanti Alessandro Micillo ed Aquilino Tirone.

Il capitolo dei veterani offre sempre soddisfazioni: di prassi i due ori di Fofò Buonocore negli M70 in 50 sl e 50 dorso, gare in cui Achille De Torres conquista 2 argenti tra gli M55, mentre Gerardo Barone centra 2 bronzi su 50 rana e dorso M70.

Il Circolo Canottieri chiude con 25 ori, 17 argenti, 10 bronzi; nella classifica di società per somma punteggi arriva quinto dietro Centro Ester, Sporting, Posillipo e Partenope.

 

- Questi i 21 nuovi record sociali del C.C.N. stabiliti ai Regionali 2007:

Anastasio Tina M25. 50 sl 31”67; 50 delfino 33”29

Calonaci Alessandra M30. 50 sl 33”45; 50 rana 41”65

Capozzi Elena M70. 100 rana 3’39”50; 100 sl 3’39”20

Cinquegrana Claudia M35. 200 misti 3'48"96; 50 rana 49”04

Fasano Federica M30. 400 sl 5’38”87; 200 sl 2’40”58

Bavaro Salvatore M55. 100 delfino 1’24”26

Daniele Pietro M45. 50 rana 36”88

De Sanctis Davide M30. 200 misti 3'09"72

Di Palo Giuseppe M35. 200 sl 2'24”39

Forquet Aldo M40. 50 sl 28”61

Gambardella Andrea M70. 100 rana 2’05”87

Lombardi Massimo M55. 100 rana 1’39”25; 200 rana 3’35”66

Ranieri Paolo M25. 100 delfino 1’20”92

Siena Carlo M55. 100 dorso 1’14”96; 200 dorso 2’39”84 RECORD EUROPEO

 

- A livello di punteggi individuali, dietro l'inarrivabile Carlo Siena (912 e 882 punti su 200 e 100 dorso), le migliori prestazioni maschili provengono da Aldo Forquet (843 sui 50 sl), Maurizio Avallone (830 sui 100 sl) e Pietro Daniele (824 sui 50 rana). In campo femminile spiccano gli 843 punti sui 50 delfino di Tina Anastasio, superlativa anche nei 50 sl (802); di alto livello gli 812 punti di Alessandra Calonaci sui 50 rana.

 

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

 

Il primo atleta della Canottieri a partecipare a competizioni ufficiali nella stagione 2006-7 è Gerardo Barone: il nostro M70 gareggia il 26 novembre a Livorno ed il 7 gennaio a Viareggio, dove vince i 100 rana. Alla fine dell'anno risulterà il nuotatore master più attivo del C.C.N., avendo disputato 19 gare di Trofei del circuito Supermaster.

Il 17 dicembre alla piscina della Canottieri al Molosiglio si svolge, fuori circuito, il XXII "Meeting Giallorosso", organizzato, come sempre, da Fofò Buonocore, con la partecipazione di società quali Ariete, Partenope, Posillipo, Quattroventi; da sottolineare la bella staffetta 4 x 200 sl, che non ha precedenti in ambito master.

Prima dei Regionali tengono banco le manifestazioni in vasca corta. 

Domenica 14 gennaio a Roma, nell'affollatissimo IX "Trofeo Forum Sprint", atteso debutto con i colori giallorossi di Giacomo Solfanelli, che va subito al record sociale M35 sui 100 misti con 1'14"12. Eclatante il ritorno del grande Carlo Siena dopo un anno di assenza dalle competizioni. Le sue gare sono due fuochi d'artificio, ovvero due record italiani M55: nei 100 misti fa 1'11"37, nei 50 delfino arriva a 31"55.

Il 20 e 21 gennaio si disputa ad Ercolano il primo Trofeo "Quattro Sprint al Quattroventi", organizzato dal Prof. Sergio Contrada (indimenticato Direttore Tecnico della Canottieri) con Bruno Scarano ed Alberto Cioffi. Per il C.C.N. segnaliamo alcuni risultati di pregio. Su tutti il debutto con il punto esclamativo di Tina Anastasio, splendida nei 100 misti M25: partita senza occhialini, perde la cuffia alla prima virata e le lenti a contatto nel prosieguo, non può calcolare la virata dorso-rana (clamorosamente sbagliata) e ... nonostante tutto ciò conclude con 1'23"57, miglior tempo di sempre per una master del C.C.N. Record sociali nei 100 misti anche per Roberta Murano con 1'31"31 (oro M45) e Federica Fasano con 1'30"82 (oro M30), che si aggiudicano il primo posto anche nei 50 rana. Un successo il ritorno agonistico dopo l'infortunio di Massimo Lombardi, che regola tutti gli avversari nei 50 rana M55 con 42"26; nella stessa categoria Salvatore Bavaro conquista due nette vittorie nei 50 sl e delfino (33"92). Belle prestazioni di Umberto Savarese, 3° nei 50 delfino M45, e Gian Nicola De Simone, bronzo su 50 rana (37"04) e 100 misti M40. Un miglioratissimo Giovanni Amati arriva 4° nei 50 rana M35.

Dopo i Regionali, il 15 aprile, proficua spedizione dei master della sezione Ponticelli al IV "Trofeo Città di Bitonto": cinque partecipanti per cinque medaglie, tra cui spicca l'oro di Paolo Ranieri nei 100 dorso M25 con 1'15"69 (in vasca corta).

Una cospicua partecipazione di atleti giallorossi si conta per i Meeting Flaminio e Centro Ester (v. report sotto), cui segue, il 26 e 27 maggio, il Primo Firenze International Meeting, organizzato da Andrea Prayer: 101 squadre (29 straniere) con più di 900 iscritti, tra cui una delegazione di Ponticelli del C.C.N.: si distinguono in essa Giacomo Iacomino e Pasquale Foggia, entrambi bronzo nei 400 misti, M35 e M45 rispettivamente, e Marcello Niola, 2 volte sul podio tra gli under 25.

Terminato il Calendario Nazionale Supermaster, il 14 giugno nella piscina da 25 della Canottieri a Ponticelli si tiene la terza edizione della manifestazione "I Tre Delfini". Tutto secondo tradizione: serata ben organizzata, ricca di calore e simpatia, piscina in perfetto stato, acqua tersa come il clima di amicizia che si respirava. Quasi superfluo soffermarsi sui risultati, se non per alcune particolari situazioni. Il rientro di Giacomo Solfanelli è una dimostrazione di classe pura: dopo un'assenza di cinque mesi per un grave infortunio alla spalla, fa le prove generali per gli Italiani e chiude i 50 sl in 27"70 senza la minima sbavatura. A proposito di classe prove convincenti per Alessandra Calonaci su 50 rana (41"80) e 100 misti (1'24"72). Record sociale sui 100 misti M30 per Davide De Sanctis con 1'20"02; sempre dominante il dorso di Paolo Ranieri (34"57 sui 50). Note di merito particolari per Serena D'Ambrosio, Ernesto Ardia, Francesco Vitobello, Alessandro Fattore, sempre in grado di interpretare con il miglior spirito gli eventi. Al termine della giornata è stato assegnato il Trofeo per il miglior atleta di Ponticelli della stagione, attribuito a Giacomo Iacomino.

 

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

 

VIII MEETING FLAMINIO

 Roma, Stadio del nuoto, 12 maggio 2007

 

Nella sontuosa cornice dello Stadio del nuoto di Roma, una splendida giornata di sport e sole illumina l'VIII Meeting Flaminio; ci sono oltre 800 partecipanti in rappresentanza di 81 società di tutt'Italia. In un contesto altamente competitivo i 17 atleti del Circolo Canottieri riportano ben 10 medaglie e scrivono 7 nuovi primati sociali, permettendo alla squadra di incamerare la coppa del decimo posto. Prodigo di consigli, coach Pasquale Viglione segue ogni gara con attenzione, palpitando spesso più degli atleti stessi: alla fine questo test capitolino lo rende felice dimostrando la qualità del lavoro svolto.

Si parte con i 100 rana. La prima medaglia ad arrivare è anche la più preziosa, il fantastico oro di Massimo Lombardi tra gli M55 con 1'39"97 - ovvero: quando il valore del coraggio e la forza della mente possono più degli infortuni e delle vicessitudini affrontate. Sull'esempio del leader gli altri ranisti si battono con ardore. Gian Nicola De Simone è bronzo M40 con 1'23"25. Pietro Daniele ferma il cronometro su un eccellente 1'23"59, 830 punti per il nuovo record sociale M45; arriva 5° precedendo di un soffio Massimo Vallone, che bagna il suo rilevante debutto giallorosso con un bel 1'24"24 (823 punti); più tardi si ripete nei 100 dorso con 1'24"16.

Nei 100 sl M40 Maurizio Avallone fa segnare 1'04"38 che vale il più alto punteggio della giornata per il C.C.N. (830,23); sempre sugli scudi Aldo Forquet con 1'05"17. Buone prestazioni per Serena D'Ambrosio (1'21"75), Davide De Sanctis (bravo anche nei 100 dorso), Ernesto Ardia, Pietro Daniele e Massimiliano Riso, promettente al suo debutto. Federica Fasano è terza tra le M30; con costanza e ritrovato spirito attende la doppia distanza, alla quale riserva il vero "coup de theatre": 2'38"13, suo personale, per una medaglia d'argento che vale un podio da Campionati Italiani e l'esultanza dell'intera delegazione napoletana.

Tra i veterani (M70), 2 medaglie per Andrea Gambardella (100 rana e 200 sl) ed una per Elena Capozzi (100 dorso).

Nei 100 dorso Paolo Ranieri lima il suo primato sociale M25 fissandolo a 1'20"78; la domenica prima al Trofeo Larus aveva ottenuto l'argento nei 200 misti con 2'51"92. Ma oggi, del trio di Ponticelli, l'attenzione viene assorbita da Ciro Cardalesi, che chiude i 400 misti in 6'18"58 (nuovo record giallorosso M25), davanti al compagno ed a Giacomo Iacomino, ottimo 3° M35.

Sul calare della sera Roberta Murano fa storia, diventando la prima donna master del C.C.N. ad affrontare i 400 misti, conclusi in 7'46"12 per un meritorio argento M45.

 

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

 

II MEETING CENTRO ESTER

 Napoli-Barra, Centro Ester, 19 e 20 maggio 2007

 

Il Meeting del Centro Ester conferma, nella sua seconda edizione, le caratteristiche che l'avevano lanciato già all'esordio: organizzazione ed accoglienza perfette, cura dei particolari significativi, disponibilità e spirito nella migliore tradizione master. La riprova arriva dalla presenza, tra gli altri, di campioni d'Italia del calibro di Monica Olmi e Sabrina Seminatore, di Raffaele Notte, Gianni Bertoli, Giulio Teodori, Gennaro La Sala. Per le squadre campane l'appuntamento di Barra è una sorta di Campionato Regionale in vasca corta, per la Canottieri l'ultima occasione della stagione per salire sul podio in un anno vissuto sempre in inferiorità numerica: anche stavolta la musica è la stessa. Si fa leva su coraggio ed orgoglio per sopperire ad assenze gravi: molti si adattano a disputare gare per loro insolite, c'è chi viene infortunato o febbricitante, chi senza allenamento, chi giusto per far numero. Come i 300 alle Termopili, ognuno dei ragazzi del C.C.N. produce il massimo sforzo possibile; anche il meno forte ha la fierezza di un re. E' l'unica maniera per conseguire, alla fine, la Coppa del terzo posto.

In una manifestazione interpretata soprattutto come una competizione a squadre, è difficile, nel campo giallorosso, estrapolare risultati individuali. Ma se bisogna iniziare da qualcuno, prendiamo spunto da Alessandra Calonaci, che, con un solo allenamento in 15 giorni, regala un 100 misti emozionante:  1'21"91 (argento M30) è il miglior tempo mai nuotato da una master del C.C.N.; più tardi conquista anche l'argento nei 50 delfino con 36"65. La squadra femminile si dimostra in gran forma. Il talento di Tina Anastasio si dipana in due inediti: arriva seconda M25 nei 50 dorso (40"47) e rana (43"26); la classe di Federica Fasano si esprime nel crawl: 1'12"17 nei 100 (2a M30), 2'39"08 nei 200 (3a); la grinta di Serena D'Ambrosio produce il personale nei 100 sl (1'19"59); la tenacia di Roberta Murano è premiata con l'oro nei 200 rana M45 (3'43"63) e l'argento nei 100 misti (1'34"70).

I due punteggi più elevati della formazione giallorossa li ottiene entrambi il formidabile Massimo Vallone, oro nei 50 rana M45 con 36"12 (834) ed argento nei 100 misti con 1'13"36 (821 e record sociale); con 814 punti nei 100 sl, lo tallona, veloce come una folgore, Aldo Forquet: il suo 1'03"93 vale l'argento M40, mentre sulla doppia distanza il tempo di 2'26"30 lo porta al bronzo. Massimo Lombardi monopolizza la rana M55, vincendo 50 (42"83) e 200 (3'32"47): arriva così a 6 successi di fila in trofei del Circuito Supermaster !

Nei 100 sl Giuseppe Di Palo fa segnare 1'05"83, Giovanni Amati 1'09"21, Ernesto Ardia 1'09"40, Francesco Vitobello 1'13". Maurizio Avallone si impone nei 50 delfino M40; impegno e dedizione connotano gli sforzi dei cugini De Simone: Giovanni è argento nei 200 sl e bronzo nei 50 rana M45, Gian Nicola bronzo nei 200 rana M40 (3'04"73) dopo un buon 100 misto (1'16"51). Il nucleo di Ponticelli continua a denunciare enormi progressi: Ciro Cardalesi raggiunge l'oro nei 200 rana M25 con 3'08"78 e l'argento nei 100 misti (1'16"03), mentre Giacomo Iacomino si migliora di 10 secondi nei 200 dorso (3'07"72).

Carichi di gloria i veterani: Salvatore Bavaro nuota addirittura i 200 delfino (primo M55 con 3'36"67), poi agguanta l'argento nei 50 rana; Achille De Torres giunge primo M55 nei 200 dorso, terzo nei 50; Andrea Gambardella primo M70 nei 50 rana, secondo nei 100 sl; Gerardo Barone argento nei 50 dorso e rana M70.

La prode mistaffetta 4 x 50 sl, composta da Forquet - Anastasio - Fasano - Di Palo, si classifica terza con 2'00"02.

Chiudiamo il capitolo con gli "unsung heroes", Catello Formisano, Alessandro Borrelli, Alessandro Micillo, Vittorio Grillo, Marcello Niola, il cui apporto resta fondamentale per poter ambire a sereni progetti di squadra.

 

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

 

XXIV CAMPIONATI ITALIANI F.I.N.

 Chianciano, 25 giugno - 1 luglio 2007

 

Per l'ultima sfida dell'anno, l'appuntamento clou della stagione, si torna a Chianciano, nella coinvolgente atmosfera da campus degli impianti della città termale. Organizzazione puntuale ed efficiente; da notare che anche quest'anno tutti i risultati sono stati pubblicati in rete in tempo reale.

Questo il report relativo agli atleti del Circolo Canottieri.

Day I - IV

Si inizia con le lunghe distanze, minate da un tempo bizzarro. Giuseppe Di Palo passa dai 36 gradi di Napoli ai 16 della Toscana; nuota i 400 sl sotto la pioggia in 5'17"29; poi, alla prima esperienza sui 1.500, segna un ottimo 21'19"30 (10° M35); nella stessa gara Gian Nicola De Simone si ferma a 22'01"60 (8° M40). Giovedì partono le gare a rana ed il forte Pietro Daniele arriva 7° M45 nei 200 in 3'08"39. Si passa quindi ai 200 sl: in attesa della velocità pura, Aldo Forquet rende note le sue intenzioni fissando il personale a 2'29"49 (15° M40); poco dopo Ernesto Ardia in 2'40"50 (22°). Federica Fasano tenta il colpaccio con un ardimentoso passaggio sopra ritmo che però non paga: arriva 12a M30 con 2'39"50.

Day V

E' la grande giornata di Tina Anastasio. In mattinata si riscalda stabilendo, con 39"04, il nuovo record sociale dei 50 dorso M25 nella prima frazione della staffetta mista femminile classe "C"; al pomeriggio si produce in un'entusiasmante batteria finale dei 50 delfino: chiude splendida 5a con uno straordinario 32"66 dopo essere stata in zona medaglia fino agli ultimi metri. Si torna alla rana, questa volta con i 100: Gian Nicola De Simone con 1'23"72 è 15° M40, seguito dal coraggioso Ernesto Ardia (1'31"35), mentre tra gli M45 Pietro Daniele è 13° in 1'26"53. Positiva Serena D'Ambrosio con 1'49"42 (18a M30). Elena Capozzi giunge 4a nei 50 dorso M70.

Day VI

Giornata da leoni. Ancora infortunato, Massimo Vallone non vuole rinunciare ai 200 misti: è 9° M45 con 2'53"84. Grandi soddisfazioni vengono dai 50 rana. Alessandra Calonaci ritocca il suo record sociale M30 con un superbo 41"51 (9a). Arriva 9° M45 con 36"18 un eccellente Pietro Daniele, che completa un 2007 da incorniciare: 6 gare a rana tutte sopra gli 800 punti; lo tallona l'irriducibile Massimo Vallone, 10° in 36"27. Gian Nicola De Simone si va a riprendere quanto gli era sfuggito ai Regionali per una falsa partenza: 35"54 (857 punti), 9° posto; così alla sua ultima gara da M40 è felice come un bambino. Andrea Gambardella è 6° M70 in 53"94. Con i 50 stile parte, in casa giallorossa, l'atteso confronto tra gli M40 nel crawl veloce: la spunta Maurizio Avallone in 29"04 su Aldo Forquet (29"33). Giovanni Amati comprova i suoi progressi toccando in 30"46; ottimo 4° posto M70 per Andrea Gambardella con 37"33. Si produce in un'altra bella gara Alessandra Calonaci: 32"15, personale e primato C.C.N. di categoria, 20a M30; Serena D'Ambrosio chiude in 38"56. Ma l'ultimo cimento del giorno riserva ancora importanti sorprese con i 100 delfino. Salvatore Bavaro agguanta la medaglia di bronzo M55 con 1'23"62; poi perde il primato sociale M40 perché Maurizio Avallone spara un formidabile 1'14"19, che vale la 10a piazza di categoria.  Giovanni Amati chiude lodevolmente la sua fatica in 1'35"76. Elena Capozzi è 5a nei 50 rana, 7a nei 50 stile.

Day VII

La kermesse termina con il fascino dei 100 sl. Torna in acqua Alessandra Calonaci per registrare un brillante 1'13"72, 2a M30; Serena D'Ambrosio ha la tempra di osare: parte per il personale, passa forte (37"66 meglio dei 50 di ieri) poi deve cedere nel finale (1'22"71). La singolar tenzone tra gli M40 del C.C.N. questa volta non produce gli effetti desiderati. Maurizio Avallone precede i compagni in 1'05"16 (25°); Aldo Forquet fa 1'06"75, Ernesto Ardia 1'11"90. Conferma di Giovanni Amati, al personale in 1'09"93. Andrea Gambardella sfiora nuovamente il podio M70 concludendo 4° in 1'28"64.

 

- Quesi i nuovi primati sociali stabiliti agli Italiani 2007:

Anastasio Tina M25. 50 delfino 32"66; 50 dorso 39"04

Avallone Maurizio M40. 100 delfino 1'14"19

Bavaro Salvatore M55. 100 delfino 1'23"62

Calonaci Alessandra M30. 50 rana 41"51; 50 sl 32"15

Capozzi Elena M70. 50 sl 1'35"03

Daniele Pietro M45. 50 rana 36"18

De Simone Gian Nicola M40. 50 rana 35"54

 

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

 

 GARE IN ACQUE LIBERE

 

Primo Campionato Regionale in acque libere. Nella prima prova del Campionato Regionale FIN di mezzofondo, disputata su 3 km nel limpido mare di Santa Maria di Castellabate il 09.06.2007, i master della Canottieri conseguono risultati lusinghieri che proiettano la squadra ai vertici della graduatoria per società. Nella classifica assoluta maschile Massimo Knight arriva 5° regolando nella volata finale Maurizio Avallone (6°) e Gian Nicola De Simone (7°): i tre monopolizzano il podio M40; a breve distanza i tenaci Aldo Forquet ed Ernesto Ardia, rispettivamente 12° e 13° assoluto, 4° e 5° M40. Nonostante i crampi, il coriaceo Pietro Daniele giunge 17°, 2° negli M45. Prima tra tutte le donne è Federica Fasano (15a in classifica generale), seconda Serena D'Ambrosio: le due stelline del C.C.N. si aggiudicano quindi le prime due piazze della categoria M30.

Il 07.07.2007 si disputa a Napoli la seconda prova, denominata "Miglio sprint", su 1.850m.  La gara si tiene sul lungomare di Caracciolo in attesa dell'arrivo della Capri-Napoli, e conferma sostanzialmente i valori di Santa Maria. Massimo Knight è 4° assoluto davanti a Giovanni e Gian Nicola De Simone; Maurizio Avallone è 8°; seguono Pietro Daniele (15°) e Giovanni Amati (24°). Nella graduatoria di categoria, successi per Knight tra gli M40 (con relativo titolo regionale) e Giovanni De Simone tra gli M45. Il C.C.N. si aggiudica la coppa del secondo posto di squadra dietro il valente Blue Team Stabiae di Carlo Ferraioli.

 

"nullus sinus Bais praelucet amoenis" (Orazio)

Baia, 30.08.2007. L'ultima gara della stagione si disputa nella splendente Baia  sulla distanza del miglio marino: nonostante l'appuntamento, organizzato dalle Fiamme Oro, sia fuori calendario, sono presenti campioni come Ercoli, Rubaudo e Natullo, nonché l'intera squadra giovanile della Canottieri con in testa coach Lello Avagnano. Tra i master Gian Nicola De Simone e Massimo Knight si accaparrano le prime due posizioni della categoria M40.

 

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

 

L' annata 2007 ha il suo suggello nella bella cena di fine stagione del nuoto master che si tiene sulla terrazza del Circolo il 19 luglio. Intervengono, tra i tanti, il Presidente della Canottieri, Prof. Curzio Buonaiuto, i due vice Presidenti, Franco Roberti e Poli Sanguineti, il Consigliere al nuoto Paolo Trapanese; quindi il past President Adriano Gaito, il Presidente dell'Assemblea dei soci Edoardo Sabbatino, l'Avv. Litterio, l'Avv. Roberto. Nel corso della serata vengono consegnate pergamene a tutti gli atleti della squadra master ed una speciale targa a Tina Anastasio ed Alessandra Calonaci, le nuove stelle del nuoto master femminile. Quindi il Capitano Fofò Buonocore consegna la Coppa conquistata al Campionato Regionale in acque libere al coach Pasquale Viglione e quella vinta al Centro Ester a Massimo Lombardi.